C'era una volta il mio amore


C’era una vola il mio amore .
E’ nato un opmeriggio di luglio , il tredici se non ricordo male , di due anni fà .
Era un pomeriggio afoso e strano , con tante nuvole , e sentivo che nell’aria c’era qualcosa di strano … Non immaginavo che sarebbe nato l’amore che avrebbe cambiato per sempre la mia vita , che avrebbe cambiato il mio modo di vivere e vedere le cose .
Mai avrei immaginato che una voce , una singola voce partita dal nulla , potesse cambiarmi la vita in quel modo .
Il tempo passava e il nostro fitto scambio di voci , di pensieri , di baci e di abbracci mi faceva capire che c’era qualcosa di iù di una semplice amicizia .
Non si trattava del semplice “ti voglio bene” tra amici … No , non lo era : era più tendente ad un “ti amo” .
Arrivarono i giorni della mia angoscia , della mia sofferenza , delle mie paure , e decisi che era meglio chiudere con tutti quei pensieri scritti su uno schermo .
La mia e mail si riempì in un solo giorno di e mail per un numero pari a venti , venticinque .
Tra loro c’era anche lei , quella che avrei voluto abbracciare presto , molto presto .
Il rapporto di certo cresceva , le emozioni pure , gli attimi , la vita e i pensieri mi correvano accanto quando vedevo lei , così , un bel giorno , scaricai la posta elettronica e vidi una e mail da parte sua , che mi chiedeva , con molta timidezza , di scambiarci i numeri di telefono …
Ero molto titubante ed incerto , non sapevo che fare , ma poi capii che potevo fidarmi di lei .
così , una sera , l’undici ottobre dello stesso anno , sentii la sua voce , e per me era uno spettacolo .
Ormai era fatta : l’onda dei sentimenti ci stava travolgendo in pieno , ci stava prendendo la mano , ci stava facendo correre lontano , troppo lontano per capire cosa ci stava succedendo , e quando ci siamo resi conto che eravamo veramente vicini , era troppo tardi per dire di no , e così abbiamo deciso di abbandonarci al volere dei sentimenti , e di amarci …
Una sera di dicembre , così , mentre parlavo con lei che ormai sentivo ogni sera , decisi di dirle quello che veramente provavo per lei , quello che davvero provavo quando lei parlava con me …
era la prima volta , ma finalmenet era vero : una donna ricambiava il mio amore , lo viveva insieme a me …. Era lei e non mi ero sbagliato !
Così , il temop passava , e forse eravamo troppo lontani , quando in quelle sere piangevamo per i baci e gli abbracci che volevamo darci , ma la lontananza ci negava …
Arrivò così il giorno in cui potemmo finalmente abbracciarci : era la prima volta per me e sentivo dentro me esplodere la gioia , l’amore , la vita , i sentimenti …
Ricordo che dalla gioia mangiai due piatti di pasta e due volte il secondo … Non come adesso che ho perso venti chili , bruciati in tristezza e lacrime … Era la prima volta , era il mio primo viaggio , era il mio primo amore , era lei …
La prima volta che facevo un viaggio per abbracciare il mio amore , per andare incotnro a quella che sarebbe stata la mia ragazza …
… Pensavamo fosse per sempre , pensavamo ci avrebbe unito per tutta la vita , ma ormai si è dileguato tutto , disciolto nell’indifferenza e nel rinnegare quell’amore che ci ha unito , che ci ha dato trasporto , che ci ha dato passione , lacrime di gioia e tenerezza …
Mi fa male vedere adesso come si è ridotto quel sentimento , vederlo lì in terra , freddo , senza più un attimo , un pensiero per me …
Lo ha ucciso l’inidifferenza , la cattiveria , la paura di dire ancora “ti amo” , di credere che un uomo può dare tanto alla persona in cui crede …
Forse ha fatto paura sapere che io quell’amore l’avrei voluto vivere per la vita , ma si sta peggio nel sapere che il partner non ha vissuto quell’amore con la mia stesas intensità , con il mio stesso trasporto .
Quell’amore mi dava tutto ciò di cui io avevo bisogno : non mi mancava più nulla , non avevo bisogno di niente , non mi serviva altro !
Era lei tutto quello che mi dava felicità , gioia , amore , serenità …
Ora , senza lei è tutto diverso : non ho più molta fame , e difatti non è che mangio molto … Evvettivamente quei venti chili in meno si fanno vedere , e forse anche sentire , ma probabilmente , più che altro , quello che fà male è sentire il ferddo ed il vuoto dentro …
Quello è un silenzio che nessuno risce più a cancellare …

33 Commenti

  1. Daniele è la quarta volta che ti rispondo 3 da te ed una da me ma il messaggio non risulta,speriamo bene ora!
    Ti dicevo che un bell’involtino di pesce spada è queelo che ti serve per rimetterti in sesto e riacquistare qualche chilo!

  2. Ami intanto ti scrivo una cosa .
    ieri sera , su un programma che fanno qui in Sicilia , su “antenna Sicilia” , o se hai SKY sul Canale 874 , “Insieme” (il nome del programma) era invitato Amedeo Minghi .
    Ha presentato il suo nuovo libro “L’ascolteranno gli Amiericani” , e poi ha cantato 1950 …
    Ho visto il video , ed insieme alla splendida voce di Amedeo , credimi , mi sembrava di rivivere i giorni in cui ero innamorato , in cui sono andato a Roma … Che bello :”)

    Hanno anche fatto vedere un filmato rarissimo di Amedeo che cantava a diciassette anni : era giovanissimo e , ha raccontato , aveva addirittura la firma di suo padre per cantare i TV :-)

    Era davvero giovane , e credimi , quando l’ho visto sono rimasto senza parole !

    Il libro sarebbe stato presentato a Catania oggi alle 19.30 !

    Hai sentito parlare di questo libro e della “triple collection” di Amedeo con 48 brani ? :-)

  3. Si Daniele ne ho sentito parlare e lo hanno presentato per la prima volta a Torino agli inizi di maggio.Ho visto solo una volta Amedeo da giovanissimo ma non riocordo che trasmissione era,sembrava un pulcino!

    Domani è il compleanno di mamma e votrrei festeggiarla nel mio blog,tu ci sarai?

  4. Per me non (dovrebbero) esserci problemi , per Iduccia è complicato … Sono giorni che non la sento più !

    Si Ami hai ragione : siamo rimasti in pochi …
    SOno spariti tutti , volatilizzati dal nulla , dall’indiffernza o dagli impegni ….

  5. Daniele ho provato varie volte a mandarti il messaggio ma non potevo nè qui nè da me e anche la posta non funzionava.
    Volevo dirti che nel pomeriggio posso collegarmi solo dopo le 17 da un intgernet point vicino all’università ma se tu sei impegnato vado in modo con gli amici.
    Ciao e buon pranzo :-)

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!