Rai, Floris vergognoso: censura in diretta Berlusconi

E’ andata in onda ieri l’ennesima vergogna del Servizio Pubblico: Floris, nella sua “rossissima” Ballarò censura in diretta Silvio Berlusconi, che aveva chiamato in trasmissione per dire la sua.

Una cotinua serie di “processi basati sul nulla” che la TV pubblica continua a mandare in onda: ancora una volta, Floris e la sua “Ballarò” commette una figuraccia nei confronti del Premier, mandando in onda una “puntata – processo” sul caso Ruby.

Quando, però, lo stesso Premier chiama in trasmissione, gli viene impedito di parlare: più tardi, lo stesso Floris spiega che “se Berlusconi vuole dire la sua può venire ospite la prossima settimana”.

Una vergogna senza alcun precedente: è forse questo il concetto di libertà della Sinistra? E’ forse questa l’innovazione che la Sinistra intende apportare all’italia? E’ forse questo lo spirito “rosso”? Censurare e mandare in onda processi sommari alle intenzioni che, peraltro, cosa ancora più grave, vanno in onda sulla TV di Stato?

Sono le ennesime immagini della vergogna: l’ennesima guerra contro il Premier che, ancora una volta, finirà con un “nulla di fatto” di un’opposizione ormai ridotta al nulla più totale. Se è arrivata a dover ricorrere a simili mezzi per far sentire la propria voce, è davvero il caso che, seriamente, la Sinistra stessa cominci a farsi un esame di coscienza!

Nota del Giomba: Giacchè più di una persona mi ha fatto notare, in sede privata, di come il titolo possa essere “equivoco”, sia chiaro che quanto scritto sopra non vuole essere un attacco personale a chicchessia. Piuttosto, vuole essere un attacco ad un comportamento censorio sicuramente sbagliato, ma non è intenzione offendere qualcuno personalmente! Non è assolutamente questa l’intenzione dell’articolo, ci mancherebbe altro…

50 Commenti

  1. quello che scrivi in questo post è davvero deprimente. Non ti sarà sfuggito come berlusconi nelle precedenti occasioni non ha mai voluto rispondere a domande, si è sempre comportato come un pazzo che, in preda a delirio, alza la cornetta, sbraita e poi attacca. Floris è un giornalista serio e sempre composto, avrebbe dovuto un’altra volta far parlare Berlusconi da solo, senza possibilità di contraddittorio?
    Perchè se ha tanta smania di parlare al pubblico, non lo fa con qualcuno che possa interloquire e non solo con messaggi precotti?
    E’ qui non c’entra niente sinistra o destra, questo di berlusconi povero perseguitato innocente…Qui è questione di decoro, di dignità, ma d’altronde se c’è gente come te che lo dipinge come un martire, che ripete come una filastrocca stanca la storia della rai che lo mette in croce, dei giudici che lo vogliono morto ecc…c’è poco da meravigliarsi.
     

  2. ma cosa parli di censura, se non sai nemmeno di cosa parli?
    Quel vecchio pazzo di berlusconi, da sempre rifugge al confronto, un giornalista, che ha un sua scaletta, e altri ospiti che vogliono, giustamente intervenire, non può bloccare tutto, perchè il tuo amico vuole strepitare senza essere contraddetto. Lo ha invitato alla prossima trasmissione, è censura?
    Forse se uscissi un pò dal tuo blog, e guardassi al mondo per com’è, riusciressi ad interpretare la realtà in meniera meno servile rispetto al potere.

  3. Vorrei sapere quale luminare ha scritto questo bell’articolo..non so se è meglio riderci su o piangere. Ha fatto benissimo Floris a non far passare la telefonata visto che il sig. Berlusconi si rifiuta di rispondere alle domande e si limita a fare un monologo/comizio come se la Rai fosse di sua proprietà! “Rossissima trasmissione”? Ma mi faccia il piacere…su Ballarò viene rispettata sia la destra che la sinistra, viene dato lo stesso tempo di intervento a tutti gli ospiti e la pluralità è perfettamente bilanciata. Vorrei sapere l’autore di quest’articolo, visto che non è firmato, ha qualche parentela con Feltri o Sallusti? Ripeto:”ma mi faccia il piacere!! vada a fare il metalmeccanico invece che scrivere articoli che, definire spudoratamente di parte, mi sembra un eufemismo.

    • Gentile Enrico, non è che qualcuno la obbliga a commentare gli articoli se le sembrano di parte! :mrgreen:
      Quanto all”accaduto, è semplicemente vergognoso: bene fa Berlusconi a dirne di tutti i colori. Vergogna, vergogna e ancora vergogna!

  4. Semplicemente ridicolo. Si difenda davanti ai giudici, non a Ballarò. Il nostro presidente del consiglio confonde troppo spesso gli studi televisivi con le aule di tribunale, forse perchè di queste ultime ha perso la memoria. L”articolo è decisamente “di parte”, non si è obbligati a rispondere ma si ha diritto di replica (siamo ancora in democrazia…credo…)

    • Nel commento si ha già il sunto dell’articolo: non si è obbligati a rispondere ma si ha diritto di replica (siamo ancora in democrazia…credo…)

      Preciso preciso ciò che vale anche per il Premier: i processi facciamoli nelle aule e non in TV!

  5. Ballarò sembra uno dei pochi programmi equilibrati ed ieri ci stavano esponenti di centrodestra che difendevano Berlusconi. Hanno parlato di ruby e di cose di cui si trovano su tutti i giornali. E sul fatto che Floris avrebbe censurato berlusconi ci sta anche da dire che in una puntata precedente berlusconi intervenne telefonicamente parlando per molto tempo e quando poi hanno provato a fargli domande lui ha riattaccatto. Non mi sembra corretto. Se poi doveva intervenire per fare dei monologhi perche floris gl e” lo dovrebbe permettere? vi proclamate liberali ma preferite programmi dove parla una voce sola,cioe quella del pdl

  6. Pingback: Brutta avventura per il "Bar Giomba"

    […] commenti andavano necessariamente recuperati, visto che sul post della “censura” di Floris ne erano arrivati parecchi, e non mi sembrava corretto non recupare i commenti dei lettori! Sarebbe […]

  7. Pingback: Brutta avventura per il “Bar Giomba” | News in tempo reale

    […] commenti andavano necessariamente recuperati, visto che sul post della “censura” di Floris ne erano arrivati parecchi, e non mi sembrava corretto non recupare i commenti dei lettori! Sarebbe […]

  8. Floris è il conduttore del programma Ballarò. Dovrebbe decidere lui chi va in onda e chi no.
    Lui stesso ha PIU’ VOLTE invitato Berlusconi a venire in studio, ma il cavaliere continua ad evitare di presentarsi davanti a chi potrebbe rivolgergli delle domande scomode, anzi nelle precedenti puntate ha fatto degli interventi che io giudico SCANDALOSI (probabilmente perchè sono uno sporco comunista) riconducibili a quelli di un monarca: ha detto la sua senza lasciar parlare gli altri e quando ha finito ha riattaccato.
    Visto che come dici si sta effettuando un servizio pubblico, Floris anzichè perdere la pazienza lo sta nuovamente invitando al confronto nella prossima puntata.
    Credi che un presidente del consiglio possa tirarsi indietro dal RISPONDERE a qualunque domanda?
    La “censura” è causata dai precedenti interventi di berlusconi e non dall’orientamento politico del conduttore, quindi non dovresti indignarti. Anzi dovresti ESIGERE dal TUO presidente chiarezza insieme ad un dibattito REGOLARE.

  9. Non solo questo articolo è di parte, ma è deleterio all’immagine di Berlusconi… non dovevi tirare in ballo proprio la censura. Mi ha servito sul piatto d’argento questo link…

    http://gaspatcho.blogspot.com/2008/01/berlusconi-censura-travaglio.html

    e lo sai quanti altri link potrei trovare in meno di un attimo? Cerca un pò su google…
    Però fai in fretta, prima che il pelato si compri pure quello e ti faccia vedere solo quello che vuole lui.

    • Ripetiamo ancora una volta: la cosa che viene criticata in questo articolo è il comportamento censorio messo in atto. Però, quando si tratta di Berlusconi allora scattano le critiche. Quando si tratta di qualche trasmissione faziosa di sinistra, allora tutto è regolare!

      O, forse, a sinistra non ci sono scheletri negli armadi?

  10. Censura: Attività di controllo ideologico e morale.

    Se tu vuoi parlarmi al telefono ed io ti rispondo: “Ora non ho tempo e non mi piace come tu parli al telefono, vieni qui settimana prossima che parliamo di persona.” che forma di censura è?

    Rispondi con argomentazioni grazie e non con il solito iter Berlusconiano: lancia la pietra e scappa.

    • Col cacchiolino: quella trasmissione è un continuo processo mediatico e, giacchè i processi si fanno nelle aule e non in TV, è ovvio che c’è una volontà censoria nel gesto! Se vuoi sentire cosa pensa una persona, puoi benissimo farlo anche al telefono, se t’interessa!

      O, forse, si vuole che Berlusconi vada in trasmissione per avere il picco di ascolti? Il dubbio viene…

  11. Infatti lo ha lasciato parlare per ben 2 volte (minimo) con esiti negativi visti la sua poca educazione al dibattito: ti ripeto ancora una volta che è LUI che ha chiamato per parlare e nessuno lo ha richiesto. Floris ha dichiarato che lo spazio per Barlusca c’è ma deve essere paritario a quello degli altri, ovvero TU PARLI-IO RISPONDO, IO PARLO-TU RISPONDI e non IO PARLO-IO RISPONDO.
    Se non capisci questa cosa è inutile continuare a parlare…

    O, forse, sei tu che non la vuoi capire?
    Il dubbio viene…

    E questa citazione era solo per farti notare che questa formula è quella giusta per non risolvere un problema, ma solo per aumentare la stizza che c’è tra gli interlocutori.
    Non è elegante che tu faccia questi riferimenti. O almeno se proprio devi farli rifletti se ciò che difendi a spada tratta sia così angelico e innocente.

    Non mi interessa se io, tu, fini, di pietro o chicchessia abbiano degli scheletri negli armadi. Quando viene individuato uno scheletro bisogna bruciarne il possessore, altrimenti si vive in un ambiente marcio e quei pochi sani che sono rimasti si confondono nel marciume.

    E adesso smettila di continuare a ripetere che “la cosa che viene criticata in questo articolo è il comportamento censorio messo in atto”. Ti ho scritto ricorrendo al dizionario il significato di censura, il che è molto distante dall’accaduto.
    Se qualcuno è innocente non deve vedere l’ora di lasciarsi domandare apertamente qualunque cosa.

  12. “si sta facendo di tutto per mandarlo KO”
    Ecco l’errore che commettono i veri faziosi…
    A me non interessa che lui vada KO, ma che venga PROCESSATO per poi successivamente stabilire se ha diritto a stare a piede libero e quindi a poter esercitare le sue professioni, o se deve stare chiuso in carcere.

    “Non in TV!”
    Il fatto che venga processato in TV nasce proprio dalla sua non disponibilità a farsi processare veramente! Dovresti quindi rivalutare il tuo punto di vista di un Berlusconi bersagliato per capire che se il popolo (ed ancora di più l’opposizione) lo condanna è solo perchè lui stesso si comporta come un latitante che ha qualcosa da nascondere.

  13. Leggo che insisti a non ragionare con la tua testa e non riesci a liberarti del pensiero dominante di oggi.
    Essere di destra o di sinistra non ha alcun senso in questo caso (come in molti altri e berlusconi lo sa, ma se ne serve per catalizzare consensi dalle persone, scusami per il paragone, che ragionano come te: o di qua o di là. Non credo che berlusconi sia un benefattore dato che ha diviso l’italia (amore da una parte e odio dall’altra, e lui decide chi sono i buoni e cattivi.
    Credo che uno scopo della propria vita sia di riuscire relazionarci gli uni con gli altri e a migliorarci e non fare i furbetti.

  14. Mi pare, ma sicuramente mi sbaglio, che i messaggi pro-centrodestra sui blog abbiano delle consuetudini distintive sull’uso degli spazi intorno alla punteggiatura (cfr. p. es. sig. Rodolfo). Questa curiosa coincidenza sui blog è una cosa che penso solo io, da… tre anni, diciamo. :mrgreen: Secondo me dalla scrittura si vede la personalità :mrgreen:

    PS :mrgreen: “ciò che l’articolo vuol condannare non è il comportamento”
    “vuole essere un attacco ad un comportamento” :mrgreen:

    PPS come hai notato non commento nel merito… siccome sappiamo che io non voto l’Altissimo :mrgreen: (NB in senso spirituale), ci risparmiamo tempo tutti e due, basta quello che già perdiamo… ;-)

  15. Ma non riesci a capire che è lui che evita in ogni modo i processi?
    Non ti rendi conto che si fa ogni possibile legge per evitarli?
    Mo vuole anche ridurre la maggior’età a 16/17 anni (chissà perché?).
    Dobbiamo accettare che chiami per la sua tiritera e poi stacchi senza accettare repliche e/o quesiti?
    È questo il comportamento adatto?
    Ribadisco: grande Floris che, a differenza di vespini, minchiolini, fedelini, e signorini vari – non si appecora.

  16. Berlusconi pensa sempre di essere una persona alla quale tutto deve essere permesso. Era stato invitato a partecipare alla puntata di Ballarò in questione, ma non ha voluto partecipare perché sfugge sempre il confronto. Martedì prossimo è stato invitato a partecipare, ci vada e abbia l’educazione di farsi interrogare e rispondere alle domande, secondo il format della trasmissione e non si comporti, per l’amor di Dio, come quando è stato invitato da Lucia Annunziata. Vuole sempre sentenziare su tutto e su tutti, senza mai essere giudicato. Ama solo gli elogi e le lusinghe. Ma lo vedete di che persone si circonda (Emilio Fede) che in pubblico lo elogiano e in privato ne parlano male o, peggio ancora, lo sfruttano? Mi chiedo quando gli italiani apriranno gli occhi!
    P.S. NON SONO DI SINISTRA

    • Caro Riccardo, la questione è ben diversa: credo che a tutti bisogna dare il diritto di replicare, ma bisogna farlo subito! O forse, come detto qualche commento fa, è solo una manfrina per far salire l’audience?

  17. Pingback: Berlusconi chiama "L'Infedele": il video della tele - rissa

    […] non è stato censurato come già visto la scorsa settimana a “Ballarò”: tuttavia, è davvero ora di finirla. Bene fa Berlusconi a cominciare a far sentire la propria […]

  18. Pingback: Berlusconi chiama “L’Infedele”: il video della tele – rissa | News in tempo reale

    […] non è stato censurato come già visto la scorsa settimana a “Ballarò”: tuttavia, è davvero ora di finirla. Bene fa Berlusconi a cominciare a far sentire la propria […]

  19. Hai proprio ragione è vergognoso che non si lasci interrompere gli ospiti in studio per ascoltare un altro monologo del più grande statista della storia, dal quale c’è solo da imparare. Io lo ascolto sempre volentieri, così come mi piace ascoltare Crozza, Grillo, Checco Zalone e la Littizzetto, in fondo sorridere fa bene alla salute. Altra vergogna sono le intercettazioni: ma insomma, il nostro premier non può sparare le sue ultime cartucce, oh ragazzi ma ha quasi ottant’anni, lasciamolo divertire con i suoi amici di merenda e quattro prostitute che gli spiluccano qualche centesimo…ma sì, chi se ne frega, fossero questi i problemi! E poi i preti che si scandalizzano per il fatto che ci fossero minorenni, semmai gran parte del clero rosica per il mal tolto…mi riferisco alla carità che si son lasciati sfuggire. A proposito, qualcuno ha il numero di quel sant’uomo che mi devo fare casa e mi serve una mano? Floris,dà retta, invita qualche bella topa in trasmissione così poi vedi come ti vengono più volentieri certi ospiti. La Macrì invece la vedo bene nella casa del grande fratello matta com’è..non ad Annozero (anche se quell’intervista sommata alle altre hanno contributo a darle la notorietà che cercava!). Ah! L’Italia! Il paese dei balocchi! Peccato che cominciano a spuntare le orecchie d’asino a molti…rischiamo di diventare un paese serio…non sia mai! 8->

Scrivi un commento