Salute, no al pesce spada alle donne in attesa: è pericoloso

“Troppo mercurio”: con questa motivazione le Agenzie USA per la salute consigliano di non mangiare pesce spada se si è in dolce attesa. I dettagli.

La FDA e l’EPA, principali agenzie USA per la salute, raccomandano alle donne in dolce attesa di non mangiare pesce spada, per via dell’alto contenuto di mercurio, pericoloso non soltanto per la salute del nascituro, ma anche per quella della madre. Vietati anche, per lo stesso motivo, lo sgombro e il tonno non in scatola. Via libera, invece, a salmone, gamberi, tonno in scatola e merluzzo, il cui contenuto di mercurio è molto minore. Ad ogni modo, è bene non superare il consumo del pesce a 150 grammi a settimana.

Naturalmente, questo non significa che il pesce non dev’essere assunto durante la gravidanza, altrimenti si rischiano altri problemi: come sempre, basta un minimo di buon senso, ricordandosi che “il troppo stroppia” e che, come dicono i latini, “in medio stat virtus”. Semplicemente, basta fare attenzione… E godersi la gioia di diventare mamme!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!