Scienza, genoma artificiale: via ad esseri umani in laboratorio?

Scienza - Si parla di genoma artificiale

Scienza, allo studio dei ricercatori il genoma artificiale. Siamo ad un passo dalla creazione di esseri umani in laboratorio? Scopriamolo insieme.

Scienza e polemiche: sembra che, qualche settimana fa, si sia tenuto un incontro segreto utile alla valutazione della creazione del cosiddetto genoma artificiale. Per intenderci, stiamo parlando di un genoma creato in laboratorioche, se opportunamente modificato, potrebbe permettere la creazione di esseri umani artificiali, senza, di fatto, aver bisogno dell’incontro tra un uomo e una donna.

Della riunione ha dato notizia il New York Times, secondo cui, da tale riunione segreta, sarebbe emersa la concreta possibilità di usare la chimica per riprodurre il DNA contenuto nei cromosomi umani, riuscendo, di fatto, a creare la vita: l’incontro, stando alle fonti, si sarebbe tenuto presso l’Harvard Medical School tra 150 luminari, ai quali è stato chiesto il massimo riserbo. Come sia stata possibile una fuga di notizie resta, comunque, un mistero.

Il progetto prevederebbe non soltanto la lettura del DNA ma, addirittura, la sua sintetizzazione, con la creazione di veri e propri esseri umani, novelli Frankenstein usciti fuori dalla mente dei ricercatori.

E’ inutile dire quante polemiche abbia sollevato la notizia: il vespaio si è sollevato tra coloro che ne fanno una questione etica e morale, oltre che tra i vari gruppi in favore della vita. L’idea di poter creare la vita in laboratorio sembra deleteria per tanti, anche se – questione morale a parte – la notizia potrebbe avere dimensioni epiche, rappresentando, di fatto, un vero passo avanti nel futuro.

La creazione della vita artificiale è un traguardo ambito dai ricercatori ed inseguito da diversi anni: la sua realizzazione rappresenterebbe, concretamente, una pagina importantissima da scrivere nella storia dell’umanità, viste le tante strade che andrebbero ad aprirsi.

E voi, sareste pro o contro la vita creata in laboratorio?

Scrivi un commento