Il File Sharing sbarca (nelle) mura di città

Oggi vi raccontiamo una curiosa moda di queste settimane: il “Dead Drops”, ovvero le chiavette USB “cementificate” nelle mura in città. Scopriamo perché.

Immaginate di camminare in città: ad un certo punto, da un muro qualsiasi esce fuori una chiavetta USB. Avete davanti il cosiddetto “Dead Drops”, un sistema di condivisione file… Cittadino! Pensate, ne esistono ben 1104, anche in Italia: dentro le chiavette USB si trova davvero di tutto, e tutti, a propria volta, possono aggiungere i propri file alla chiavetta!

Decisamente curioso: perché condividere dei file in questa maniera? Molti lo fanno, semplicemente, per lasciare una traccia del proprio passaggio, magari un’immagine, una foto, un documento. In tutto il mondo, sono quasi 5 Tera, ovvero quasi 5000 GB, i dati presenti nelle chiavette “murate” in giro per il globo.

Che sia l’inizio di una vera rivoluzione?

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!